Avventurati in Lago di Como con l'appSCARICA
Lago di Como
Lago di Como
Tutto
Attrazioni
Guide
Pianifica la tua avventura in modo semplice e veloce

Scegli cibo, attrazioni e attività
Tutto sincronizzato con l'App
Pianifica con l'App

I posti più Instagrammabili del Lago di Como

Lago di Como , Italia

Collection of 18 places
La bellezza senza tempi vive qui Villa d'Este
Giardini
1

Per secoli dimora dell’aristocrazia, dopo principesse, marchesi, sultani e zar, dal 1873 è un elegante resort a cinque stelle, un albergo di charme tra i più celebrati al mondo. Lusso, vista lago e arte del viver bene in un’esperienza suggestiva che riempie gli occhi e ispira la mente.

Fai "la passeggiata dell'amore" a Varenna
Villaggio Pescatori
2

Adagiata sulla sponda orientale del Lago di Como, Varenna è un suggestivo borgo di pescatori, da visitare con lentezza, passeggiando romanticamente sul lungolago, per ammirare i riflessi dell'acqua e le facciate delle case variopinte. La parrocchiale di San Giorgio, la cui facciata è arricchita da un grande affresco raffigurante San Cristoforo, è una basilica a tre navate, consacrata nel 1313. L’opera più preziosa in essa contenuta è la “Deposizione della Croce” in sasso colorato. Dalla chiesa di San Giorgio, proseguendo lungo via IV Novembre, scorgerai Villa Isimbrandi o dei Cipressi, ora un hotel, con il suo giardino e le terrazze dove vivono piante di rara bellezza. Poco oltre troverai Villa Monastero, un tempo luogo di ritiro spirituale delle suore cistercensi di Santa Maria Maddalena, che conserva sculture importanti tra le quali spicca la Clemenza di Tito, ultima opera incompiuta di Giovan Battista Comolli in un giardino botanico tra i più belli del Lago di Como.

Visita l'antichissima località di Ossuccio
Villaggio
3

Ossuccio è un paese di origine pre-romana che sorge sul Lago di Como. Nella sua frazione di Ospedaletto si innalza il noto campanile della chiesa di Santa Maria Maddalena. Sul Sacro Monte, sopra il borgo di Ossuccio, il Santuario della Vergine del Soccorso del XVI secolo conserva una venerata statua della Vergine.

Gironzolare tra le viuzze di Bellagio
Villaggio
4

Bellagio si trova proprio sul promontorio che divide nei due rami il Lago di Como: è il cuore, la perla del Lario. Il vecchio borgo, dove si susseguono antiche e suggestive abitazioni, è percorso da misteriosi vicoli e da caratteristiche scalinate acciottolate sulle quali si affacciano variopinti negozi. Bellagio, come Varenna, è un borgo molto romantico. Strettamente collegato al nome di Bellagio troviamo quello di Villa Melzi con i suoi fantastici giardini che si affacciano sul lago e il parco di Villa Serbelloni, centro studi e convegni della fondazione Rockefeller di New York, con i suoi giardini alternati a tratti di bosco con piante secolari ed esotiche, che occupano gran parte del promontorio bellagino.

Una meta incantevole Cernobbio
Città
5

La piazzetta affacciata sull'acqua e l'elegante passeggiata sul lungolago sono solo una piccola parte del borgo. Assolutamente da vedere a Cernobbio: la cinquecentesca Villa d'Este, oggi trasformata in hotel di lusso e l'ottocentesca Villa Erba, dove soggiornò Luchino Visconti.

Per i boschi del Lago di Como Sentiero del Viandante
Strada cittadina
6

Il sentiero del Viandante è un percorso escursionistico costituito in gran parte da sentieri e mulattiere che fiancheggia il lato orientale del lago di Como, partendo da Abbadia Lariana e terminando a Colico. Il tragitto completo è lungo circa 45 Km e viene solitamente percorso a tappe.

Fra lago e montagne Menaggio
Città
7

Grazie alla sua posizione centrale Menaggio è un ottimo punto base per scoprire il Lago di Como. La cittadina è caratterizzata da una piazza centrale e un splendido lungo lago che offre un panorama unico del lago. Menaggio ha delle origini antiche e nel suo centro storico non mancano eredità artistiche importanti che possono essere scoperte attraverso un interessante itinerario che vi porterà a conoscere a fondo il paese.

Una suadente sirena architettonica la Villa Monastero
Casa-Museo
8

Villa Monastero è una villa situata a Varenna in Provincia di Lecco e posta sulle rive del Lago di Como. La villa ospita un giardino botanico, una casa museo ed è centro convegni. Tra i convegni organizzati a Villa Monastero vi è la Scuola Internazionale di Fisica "Enrico Fermi", organizzata dalla Società Italiana di Fisica dal 1953. La scuola ha ospitato interventi di oltre trentaquattro premi Nobel.

Visita lo spettacolare Faro Voltiano di Brunate
Faro
9

Il Faro Voltiano è un monumento dedicato ad Alessandro volta, inventore della pila elettrica. Alto 29 metri, domina il lago e consente di ammirare dall'alto il Lario e tutta la vallata sottostante. Il faro voltiano è stato eretto nel 1927 così come il Tempio Voltiano, in occasione del centenario della morte di Volta e per celebrare il recente avvento di una moderna rete per l’illuminazione e per la diffusione della corrente elettrica nella città di Como. Il progettista del faro è l’ingegner Gabriele Giussani.

La più imponente fra le ville sul Lago di Como Villa Olmo
Parco
10

Edificata nel XVIII secolo, Villa Olmo è tra i principali simboli della città di Como. Una tra le più celebri e sontuose dimore storiche comasche, che rispecchia la consuetudine delle famiglie nobili dell’epoca di possedere una residenza suburbana, è circondata da un grande giardino all’italiana ed è inserita nel percorso litoraneo che, già dall’ Ottocento, collega le Ville affacciate sul lago, da Borgovico a Villa d’Este di Cernobbio.

Un panorama incantevole dalla Funicolare Como-Brunate
Funivia
11

Nel 1894 si inaugura la Funicolare Como-Brunate, simbolo dello sviluppo dei trasporti pubblici di quel periodo, quando ogni centro della provincia era collegato con il comune capoluogo da una serie di linee di pubblico trasporto. Partendo dal Piazzale della Funicolare, a Brunate, si possono fare bellissime passeggiate.

Alla scoperta di antichi borghi, ville e giardini, chiese romaniche e barocche Greenway del Lago di Como
Passeggiata
12

La Greenway del Lago di Como è una piacevole passeggiata che ci porta alla scoperta di antichi borghi, ville e giardini, chiese romaniche e barocche, immersi nell’incantevole paesaggio naturale della sponda occidentale del Lario. Un itinerario di circa 11 km che attraversa i comuni di Colonno, Sala Comacina, Tremezzina e Griante, seguendo a tratti l’antica Via Regina. La passeggiata è adatta a tutti ed è percorribile interamente in circa 3 ore e mezza o a tappe, con possibilità di fare delle brevi deviazioni dal percorso per visitare una delle tante attrazioni del territorio.

Passeggiata tra le trincee della Linea Cadorna Parco Regionale Spina Verde
Parco
13

Il parco Spina Verde di Como è un parco regionale della Lombardia; si estende sulla fascia collinare a nord ovest di Como e in buona parte confina con la Svizzera. Il territorio si presenta interessante sotto diversi punti di vista: in primo luogo la natura, che presenta aspetti geologici e vegetazionali particolari, l'archeologia, per via dei resti della Como protostorica e la storia, con importanti tracce storiche del comasco, in particolare il castello del Baradello e la linea Cadorna. Rimarchevole anche il valore paesaggistico ed escursionistico dell'area del parco, che offre eccezionali scorci panoramici sulla pianura lombarda, le Prealpi, e il Lago di Como.

Fra cascate e grotte naturali Orrido di Bellano
Cascata
14

L'Orrido di Bellano è una cascata situata in una gola nel comune di Bellano (LC). È visitabile grazie alla passerella ancorata alle pareti rocciose che percorre l'intera gola munita di impianto di illuminazione. La leggenda narra di un guerriero di nome Taino, che la fantasia locale vuole sepolto proprio nelle profondità dell'Orrido di Bellano, insieme al suo immenso tesoro, custoditi da un enorme pietra che ricopre la sepoltura.

Tra le aree archeologiche più interessanti dell'Italia settentrionale per l'Altomedioevo Isola Comacina
Isola
15

Apprezzata per la sua caratteristica natura lussureggiante e per gli splendidi panorami, l'isola Comacina ha riottenuto l'onore di un tempo a partire dal 1900 attraverso la realizzazione delle 3 villette per artisti di stile razionalista, destinate a rendere l'isola un focolare dell'arte. L'isola Comacina può essere definita come un sito archeologico la cui importanza travalica i confini locali, tanto da collocarlo tra le aree archeologiche più interessanti in Italia per l'Altomedioevo.

Location da film Villa del Balbianello
Giardini
16

La villa è collocata sulla punta della penisola di Lavedo, un promontorio che si spinge nel lago di Como e che proprio dall'edificio ha preso il nome di "Balbianello". Il complesso è di proprietà del Fondo Ambiente Italiano (FAI). Dalla punta della piccola penisola boscosa di Lavedo, allungata a picco sulle acque del centro del Lago di Como, la Villa si affaccia elegantemente su un ampio panorama che ne fa una delle più scenografiche dimore del Lario. L’iniziatore delle meraviglie del Balbianello fu il Cardinal Durini, letterato e mecenate, che a fine Settecento scelse questo angolo lacustre per farne un ritiro di delizia e di svago letterario.

Passeggia tra i mille colori di Villa Carlotta
Casa-Museo
17

La villa venne edificata intorno al 1690 per volere del marchese Giorgio II Clerici per celebrare le origini comasche e il successo della famiglia. Fu grazie al secondo proprietario Giambattista Sommariva, che la villa toccò il suo massimo splendore nell'Ottocento, arricchendosi di opere d'arte e divenendo un vero e proprio museo. Il parco di villa Carlotta (circa 8 ettari visitabili) è luogo di grande fascino per l'armonica convivenza di stili, la ricchezza di essenze, le suggestioni letterarie che ne fanno una meta imperdibile per chi giunge sul lago di Como.

Una perla del lago I Giardini di Villa Melzi
Giardini
18

I giardini di villa Melzi si stendono lungo la riva del lago e si inseriscono armoniosamente nel quadro collinare della penisola di Bellagio che divide i due rami del Lario. Al loro interno la villa, la cappella e la serra degli aranci, oggi allestita a museo storico, sono una splendida espressione di stile neoclassico, e come tali dichiarati monumento nazionale.

Save to My trip
Saved
19