Avventurati in Madagascar con l'appSCARICA
Madagascar
Madagascar
Tutto
Attrazioni
Guide
Pianifica la tua avventura in modo semplice e veloce

Scegli cibo, attrazioni e attività
Tutto sincronizzato con l'App
Pianifica con l'App

Esperienze Trasformazionali

Madagascar, Madagascar

Collection of 11 places
L'isola dei lemuri Nosy Komba
Isola
1

Nosy Komba è una piccola isola vulcanica del Madagascar, situata tra Nosy Be e la costa nord-occidentale dell'isola madre. È detta anche Nosy Ambariovato, che in lingua malgascia significa "isola circondata dalle rocce", per via degli affioramenti di roccia vulcanica che le fanno da corona. Ricoperta da una fitta foresta tropicale, ospita una fauna e una flora ricche e varie.

Raggiungi a bordo di una canoa l' Île aux Nattes
Isola
2

L'Île aux Nattes (anche ufficialmente, ma meno comunemente, chiamata Nosy Nato) è una piccola isola a sud dell'Île Sainte-Marie, un'isola al largo della costa orientale del Madagascar. L'unico modo per raggiungere l'isola è con lakana (le tradizionali canoe di legno conosciute anche come piroga) da Sainte Marie. Alcuni lakana sono sempre in attesa sulla spiaggia appena a sud-ovest della pista dell'aeroporto e il viaggio durerà solo pochi minuti.

Natura e acque cristalline a Ifaty
Cittadina sul mare
3

Ifaty si trova nella parte meridionale del Madagascar, ed composta da due piccoli villaggi di pescatori chiamati Mangily e Madio Rano. Questa cittadina sul mare è la destinazione ideale per rilassarsi, ad esempio dopo un'escursione per esplorare la fauna selvatica circostante, o semplicemente per osservare le tradizionali barche da pesca "piroga" che solcano le acque dolci .

Città di pescatori Anakao
Villaggio Pescatori
4

Anakao o Anokao è una città costiera di pescatori, con circa 3000 abitanti, sulla costa sud-occidentale del Madagascar. E 'abitata da pescatori nomadi dell'etnia Vezo ed è una destinazione turistica molto nota. A pochi minuti di barca dalla spiaggia si trova la barriera corallina, che offre scenari fantastici sia per gli appassionati di immersioni sia per gli amanti della natura incontaminata.

Natura incontaminata Nosy Ve Island
Isola
5

Nosy Ve è un'isola corallina disabitata a tre chilometri da Anakao nel lontano sud-ovest, con spiagge deserte di sabbia bianca e vegetazione bassa con poca ombra. Quest'isola è un luogo sacro per il popolo Vezo, dove ogni anno i locali sacrificano gli zebù secondo i rituali tradizionali. Nozy Ve ospita la colonia riproduttiva più meridionale del mondo di uccelli tropici dalla coda rossa, che attira gli ornitologi da tutto il mondo.

Città coloniale Hell-Ville
Città
6

Andoany, nota anche come Hell-Ville, è il principale centro abitato dell'isola di Nosy Be. Fondata dai Francesi nel 1841, e così denominata in onore dell'ammiraglio francese Anne Chrétien Louis de Hell, Hell-Ville è una delle più antiche città coloniali del Madagascar. Nel 1960, dopo l'indipendenza, è stata ufficialmente ribattezzata Andoany, ma l'antica denominazione coloniale continua ad essere tuttora utilizzata dalla popolazione locale.

Scopri la bellezza dell'allbero secolare Sacred Banyan Tree
Luogo di Culto
7

Il villaggio di Miary è noto per il suo sacro baniano, che è un albero di fico caratterizzato da lunghi rami discendenti che raggiungono il suolo e sembrano radici. Questa albero è stato ripetutamente citato come il più rappresentativo dell'isola. Piantato oltre 200 anni fa, oggi questo baniano ha radici su un'area di oltre 5000 metri quadrati.

Paradiso terrestre Nosy Iranja
Isola
8

Nosy Iranja è una piccola isola del Madagascar, situata nei pressi della costa nord-occidentale dell'isola, al largo della penisola di Ampasindava, a circa un'ora di navigazione da Nosy Be. È formata da due isole (una più grande, Nosy Iranja Be e una più piccola, Nosy Iranja Kely) collegate tra loro da un banco di sabbia lungo 2 km, che affiora solo durante la la bassa marea. Sulla parte più alta dell'isola maggiore sorge un faro, progettato dall'ingegnere francese Gustave Eiffel, edificato nel 1909 durante il periodo coloniale. Le spiagge dell'isola sono un importante sito di riproduzione della tartaruga embricata .

Il fiume arancione Manambolo River
Fiume
9

Il Manambolo è un fiume che scorre nel Madagascar occidentale. Ha la sua sorgente sugli altipiani centrali, a circa 130 km dalla capitale Antananarivo. Questo fiume presenta un colore rosso-arancio intenso a causa di alcuni sedimenti erosi, e discende attraverso un paesaggio in gran parte deforestato mentre si dirige verso il Canale del Mozambico. Le escursioni su questo fiume, immerso nella natura incontaminata sono molto suggestive.

I paesaggi naturali dell'isola di Île Sainte-Marie
Isola
10

Nosy Boraha, più comunemente nota come Île Sainte-Marie, è un'isola del Madagascar, al largo della costa nordorientale. Da un punto di vista amministrativo appartiene alla provincia di Toamasina. Il nome di Île Sainte-Marie è associato alla storia della pirateria. Fra il XVII e il XVIII secolo, infatti, l'isola fu scelta come base da numerosi gruppi di pirati e bucanieri che depredavano le flotte mercantili di ritorno dalle Indie Orientali. I pirati si integrarono con le popolazioni del luogo, dando origine a un gruppo etnico di sangue misto, che prese il nome di Zana-Malata.

Grattacieli della natura a Avenue of the Baobabs
Strada Panoramica
11

Il viale o vicolo dei Baobab è un gruppo prominente di alberi di baobab che costeggiano la strada sterrata tra Morondava e Belon'i Tsiribihina nella regione di Menabe, nel Madagascar occidentale. Lungo l'Avenue, a circa 260 metri, ci sono 20-25 alberi di Adansonia grandidieri, alti circa 30 metri, endemici del Madagascar. Altri 20-25 alberi di questa specie crescono nelle vicine risaie e prati. Gli alberi di baobab, possono vivere fino a 800 anni, e sono un'eredità delle fitte foreste tropicali che un tempo prosperavano in Madagascar.

Save to My trip
Saved
1